MONOBLOCCO JACK T04 ISOBARIC BEER AOX

Macchina imbottigliatrice compatta per birra con sistema di riempimento isobarico. L’operazione
di riempimento si svolge in quattro fasi distinte ma tutte durante una sola operazione e cioè da
quando il rubinetto di riempimento si posa sul collo della bottiglia fino al suo distacco.
Normalmente, si tende a preservare la birra dal contatto con l’ossigeno in modo ad esempio
da rallentare il processo di ossidazione durante il periodo di affinamento. La macchina è stata
concepita per poter essere utilizzata da una persona che carica le bottiglie vuote sul nastro
trasportatore da un lato e le preleva riempite e tappate dall’atro. Il monoblocco non necessita
di lubrificazione in quanto le parti di contatto sono in materiale autolubrificante pertanto funzionante a “secco”.

La nostra azienda ha dedicato particolare attenzione all’uso di tecno-polimeri specifici per il settore
alimentare che hanno evitato l’uso di bronzo come materiale anti-attrito. Il sistema abbatte i rumori
generati dalle bottiglie durante il loro percorso all’interno del monoblocco.

Con la macchina imbottigliatrice l’operazione di riempimento si svolge in quattro fasi distinte
ma tutte durante una sola operazione e cioè da quando il rubinetto di riempimento si posa
sul collo della bottiglia fino al suo distacco.

La prima fase, appunto, dopo che il rubinetto si è posato sulla bottiglia, è quella relativa allo
svuotamento dell’aria presente in bottiglia tramite una pompa vacuum. La seconda fase
è quella relativa all’insufflazione gas inerte (CO2) all’interno della bottiglia. La terza fase
è relativa al riempimento della bottiglia con la birra in modo “isobarico”, compensando la
pressione presente in bottiglia con quella presente nel serbatoio della macchina anch’esso
sotto pressione di gas inerte (CO2). La quarta fase è relativa allo sbocco di livello,
dopodiché ha inizio la depressurizzazione che riporta la birra contenuta nella bottiglia
alla pressione amosferica e quindi la risalita degli ugelli di riempimento.

RISPARMIARE SUI COSTI DI IMBOTTIGLIAMENTO ED AUMENTARE L’EFFICIENZA DELL’AZIENDA CON JACK T04 ISOBARIC BEER
 
- Investimento ponderato: il costo relativo all’investimento permette di avere una incidenza moderata sui costi di imbottigliamento in relazione alle quantità di bottiglie annualmente prodotte. Imbottigliare e tappare manualmente comporta un investimento più basso ma molto più tempo lavoro e si traduce in maggior costo e anche maggior fatica fisica. Un monoblocco di imbottigliamento sovradimensionato comporta un investimento più oneroso, si traduce in costi di imbottigliamento più alti oltre a tempi di regolazione degni di nota (per l’impostazione del formato bottiglia e la determinazione del livello) oltre a necessitare di un numero di persone addette che generalmente non è inferiore a tre unità.
 
- Limitata manodopera impiegata: il monoblocco Easy Line System Beer può essere gestito con semplicità da una sola persona e quindi con costi di manodopera ridotti al minimo indispensabile.
 
- Gestione veloce e flessibile delle fasi e dei tempi di imbottigliamento: le operazioni per regolare la macchina ed il suo lavaggio, sono molto semplici, così da permettere una veloce variazione di cambio formato bottiglia e l’uso di differenti tipologie di birra; questo risulta particolarmente vantaggioso per chi produce in proprio come nel caso di tante piccole e medie cantine.
 
- Migliore gestione logistica del monoblocco all’interno della cantina: le piccole dimensioni del monoblocco e la presenza di ruote permettono di spostarlo con facilità all’interno della cantina e di riporlo ove più opportuno quando il lavoro è finito. Gli ambienti della stessa possono essere usati in questo modo anche per altre attività.
 
- Razionalizzazione degli acquisti e riduzione del magazzino: la possibilità di imbottigliare quanto e quando necessario, permette di gestire gli acquisti delle bottiglie e dei tappi in funzione delle proprie necessità evitando stoccaggi forzati, quindi risparmiando sui costi.
 
- Assenza totale di lubrificazione: grazie all’uso di speciali materiali auto-lubrificanti è stato possibile ridurre notevolmente le operazioni di manutenzione. Infatti la macchina lavora totalmente con scorrimenti a secco senza l’uso di oli e grassi. Grazie a ciò, si evitano tutti quei problemi relativi alla contaminazione derivanti appunto dagli agenti lubrificanti. Inoltre, si eliminano anche tutte quelle possibili formazioni di ossido caratteristiche di alcuni materiali allo stato naturale come ad esempio il bronzo, nonché tutte quelle impurità derivanti dagli attriti delle parti metalliche in contatto tra di loro. La nostra azienda ha dedicato particolare attenzione, oltre che alla movimentazione, alle ganasce che comprimono il tappo prima di essere spinto nella bottiglia; l’uso appropriato di tecno-polimeri specifici per il settore alimentare, hanno evitato l’uso di bronzo come materiale anti-attrito.
 
- Migliore qualità del lavoro: un sistema automatizzato è senza dubbio motivo di maggior qualità inteso come standardizzazione del lavoro e rispetto dei tempi di produzione.

Caratteristiche tecniche versione base
Produzione bottiglie ora fino a 500 bottiglie da 330 ml con birra alla temperatura di 0°C con max 2.2 volumi di CO2
Sistema di riempimento
isobarico con contropressione fino a 3.5 bar
Formati bottiglie 330 ml (birrino classico), 750 ml e 1000 ml comunque tutte entro un’altezza
compresa tra 170 mm e 410 mm, con un diametro massimo di 110 mm e
con diametro foro collo bottiglia minimo garantito di 17 mm
Tipologia tappo corona Ø 26 e Ø 29 mm con “bidule corto”
Capacità vasca di contenimento   

30 l circa

Peso complessivo 360 kg circa
Dimensioni L 2500 mm circa, P 1100 mm circa; H 2550 mm circa
Alimentazione elettrica
monofase 230 V - 50 Hz
Alimentazione pneumatica 200 l/min (minimo), 6 bar, con aria essiccata, può necessitare una
alimentazione maggiore in caso di installazione di attrezzature opzionali

Note: I pesi, dimensioni, prestazioni, descritte sulle caratteristiche tecniche possono variare in caso di ainstallazione di attrezzature opzionali.
Il costruttore si riserva la facoltà di apportare modifiche al prodotto in qualsiasi momento e senza preavviso.

 

 

Caratteristiche tecniche versione base Base Optional
Attrezzatura formato bottiglia da 750 ml
Riempimento isobarico fino a 3.5 bar di pressione
Testina meccanica chiusura tappi Ø 26 e Ø 29 con “bidule corto”
Sistema di STOP/START automatico, livello basso di birra
Sistema STOP/START automatico del nastro trasportatore
Ugelli di riempimento (nr. 4) per bottiglie
Tubo posizionatore tappi per tappi Ø 26 e Ø 29 con “bidule corto”
Elettrovalvola pneumatica ingresso al serbatoio
Sistema di lavaggio C.I.P. Clean In Place automatico
Piano rotante di carico bottiglie
Sciacquatrice per bottiglie manuale o automatica
Etichettatrice a 1 testa per bottiglie cilindriche
Alimentatore circolare tappi corona
Plateau capsule
Platorelli di cambio formato bottiglia
Piano rotante di accumulo bottiglie
Sistema di lavaggio circuito di riempimento automatico
Pick&place entrata
Stampatore data/lotto
Etichettarice a 1 testa per bottiglie cilindriche e troncoconiche
Sensore tappo bottiglia
Incapsulatrice termica con distributore di capsule
Pick&place uscita
Motorizzazione per registro altezza formato bottiglia